Ultima modifica: 4 luglio 2016

La Storia

Il 2° Circolo Didattico di Martina Franca porta la denominazione di “Scuola Elementare Giovanni XXIII”, il Papa Buono deceduto nel 1963.

Agli inizi degli anni sessanta  Martina risentì del boom siderurgico vissuto dal capoluogo di provincia, Taranto, e subì un incremento demografico che, a sua volta, influì sull’edilizia cittadina e scolastica.

Uno dei quartieri che negli anni ’60 fu individuato come spazio abitabile fu il quartiere Paolotti, così chiamato per la presenza della chiesa dedicata a San Francesco da Paola. Pertanto il Comune di Martina Franca decise di costruire una nuova scuola nel nascente quartiere abitato avviando i lavori nel 1964, su progetto dell’ingegnere comunale Michele Liviano D’Arcangelo. Già nel 1966 la scuola ospitò i suoi primi 541 alunni, distribuiti nelle varie aule esistenti nei 3 piani: 12 al 1° piano, 10 al piano rialzato con i locali per gli uffici, una palestra, una biblioteca, la cucina e refettorio al piano terra.

La scuola, affidata alle cure di una energica Direttrice, la Dott.sa Antonia Pastore in Maggiulli, fu denominata “Scuola Paolotti”, nome che, ancora oggi, viene preferito da molti, ma dal 1969, per volontà della Direttrice, fu chiamata “Scuola Elementare Giovanni XXIII”.

Il Circolo, a quel tempo, ospitò anche la Direzione del IV Circolo Didattico, guidata dal Dott. Michele Maggiulli, che comprendeva le diverse scuole rurali, molto frequentate, dato l’eccessivo numero di famiglie giovani che abitavano nell’esteso agro martinese.

Quando, a distanza di anni, si verificò il contrario,  il IV Circolo fu soppresso e alcuni suoi plessi, come S. Teresa del Bambin Gesù, San Paolo e altri, furono accorpati al II Circolo.

Nel 1977 il Circolo, a seguito del collocamento a riposo della Direttrice Pastore, fu affidato al Dott. Michele Lauria che l’ha guidato per circa 2 decenni, sempre puntando sull’aggiornamento dei docenti e sull’innovazione delle metodologie.

Durante tale gestione il Circolo visse il periodo più “travagliato” della sua storia in quanto il 5 agosto del 1988 si verificò il crollo del soffitto di un’aula al 1° piano che determinò la chiusura del plesso per gli opportuni restauri. I lavori di ristrutturazione furono molto più lunghi del previsto e delle attese di chi lo frequentava (754 alunni); furono anni tristi in quanto la comunità scolastica si smembrò dato che ogni interclasse fu collocata in locali diversi e non sempre idonei, come l’Istituto Marinosci, l’Ateneo Bruni e la Scuola Marconi, quest’ultima ubicata in un quartiere alquanto distante da quello di provenienza, il quartiere Paolotti. Tale situazione creò molti disagi agli alunni, ai genitori e a tutto il personale scolastico.

Fu  una grande gioia, quindi, il ritrovarsi, dopo 7 anni, sotto l’unico tetto, quello della Scuola Giovanni XXIII; era l’anno 1995 e la scuola era stata affidata, per il collocamento a riposo del Direttore Lauria, alla Direttrice Rosa D’Onofrio, titolare di una scuola tarantina.

Dal 1996 al 2007 il Circolo è stato diretto dal Dott. Domenico Monaco (deceduto il 15 febbraio 2007) che ha dato un nuovo impulso alla classe docente, già competente, ed una impronta più squisitamente manageriale, che può essere riassunta nelle parole chiavi competenza, efficienza, efficacia, trasparenza realizzate ponendo attenzione ai soggetti, alla qualità del servizio e ai bisogni dell’utenza nonché del territorio.

Negli ultimi anni, con la dirigenza della Dott.ssa Maria Blonda, il Circolo ha allargato il suo orizzonte professionale partecipando a diverse iniziative in rete, cercando di confrontarsi e misurarsi con altre realtà scolastiche della provincia e della regione.




Link vai su

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?